Acqua in bottiglia, 3.500 volte l’impatto ambientale di quella di rubinetto

Acqua in bottiglia, 3.500 volte l’impatto ambientale di quella di rubinetto

21 Giugno 2021 Off Di Andrea Isidori

Lo studio che confronta gli impatti sulla salute e sull’ambiente delle scelte individuali di consumo a Barcellona. I risultati hanno mostrato che se l’intera popolazione di Barcellona decidesse di passare all’acqua in bottiglia, per la produzione richiesta servirebbe un tributo di 1,43 specie all’anno e un costo di 83,9 milioni di dollari all’anno a causa dell’estrazione di materie prime

Acqua in bottiglia
Foto di Willfried Wende da Pixabay

L’acqua in bottiglia ha un impatto ambientale 3.500 volte più pesante sui costi per le risorse e di 1.400 volte sugli ecosistemi rispetto a quella del rubinetto. Questo è quello che emerge da un nuovo studio che confronta gli impatti sulla salute e sull’ambiente delle scelte individuali di consumo di acqua portato avanti dal Barcelona institute for global health ( ISGlobal ), un centro sostenuto dalla Fondazione ‘la Caixa’; secondo l’analisi “almeno nella città di Barcellona , l’acqua del rubinetto è l’opzione che offre più vantaggi complessivi”.

Lo studio – pubblicato su Science of the total environment – mirava a fornire dati oggettivi su tre diverse scelte di consumo di acqua: acqua in bottiglia, acqua di rubinetto e acqua di rubinetto filtrata. Gli impatti sull’ambiente e sulla salute sono generalmente valutati separatamente a causa delle diverse metodologie applicate e dei risultati. Il Life cycle assessment è stato condotto utilizzando un software specifico e un metodo chiamato ReCiPe, che ha permesso ai ricercatori di stimare i danni agli ecosistemi e alla disponibilità di risorse, nonché gli impatti indiretti sulla salute umana derivanti dal processo di produzione dell’acqua in bottiglia e del rubinetto. I risultati hanno mostrato che se l’intera popolazione di Barcellona decidesse di passare all’acqua in bottiglia, per la produzione richiesta servirebbe un tributo di 1,43 specie all’anno e un costo di 83,9 milioni di dollari all’anno a causa dell’estrazione di materie prime. Si tratta di un impatto circa 1.400 volte maggiore sugli ecosistemi e di un costo di estrazione delle risorse 3.500 volte superiore rispetto allo scenario in cui l’intera popolazione usa acqua del rubinetto.

Secondo Cristina Villanueva , ricercatrice di ISGlobal, “la qualità dell’acqua del rubinetto è aumentata notevolmente a Barcellona dall’introduzione di trattamenti avanzati negli ultimi anni. Tuttavia, questo notevole miglioramento non è stato rispecchiato da un aumento del consumo di acqua del rubinetto, il che suggerisce che il consumo di acqua potrebbe essere motivato da fattori soggettivi diversi dalla qualità. Uno di questi fattori soggettivi è la presenza percepita di composti chimici nell’acqua del rubinetto”. I risultati stimano che un passaggio completo all’acqua del rubinetto aumenterebbe il numero complessivo di anni di vita persi nella città di Barcellona a 309. “I nostri risultati mostrano che, considerando sia gli effetti ambientali che quelli sulla salute – afferma Cathryn Tonne , ricercatrice di ISGlobal – l’acqua del rubinetto è un’opzione migliore rispetto all’acqua in bottiglia perché una gamma più ampia di impatti”.

Fonte: https://www.rinnovabili.it/ambiente/inquinamento/acqua-in-bottiglia-impatto-ambientale/